CERVICALGIA E CERVICOBRACHIALGIA

La cervicalgia si presenta con un dolore continuo, che può durare anche mesi o anni, a livello del rachide cervicale. In alcuni casi si presentano sintomi secondari, quali: tensione ed affaticamento muscolare, intorpidimento e formicolio localizzato, debolezza del braccio e della mano. Le cause della cervicalgia possono essere numerose: postura scorretta, ernie cervicali, sport di potenza, sedentarietà e artrosi.

La cervicobrachialgia, invece, si presenta con un dolore che ha origine dal collo e si estende fino alle dita delle mani attraverso i nervi del plesso brachiale che collegano il midollo spinale al braccio.
La malattia può essere congenita o causata da ernie del disco, disturbi cardio circolatori, compressione di un nervo o traumi vari. La cervicobrachialgia può presentarsi in tutte le fasce di età e causare anche disagi a livello psichico.

La terapia dipende dalla causa responsabile della patologia, può comprendere: uso di collare cervicale, fisioterapia, farmaci e in alcuni casi intervento chirurgico; ma solitamente la terapia con ossigeno-ozono infiltrativo da ottimi risultati in breve tempo.

DORSALGIA

La dorsalgia si manifesta attraverso un dolore nel tratto centrale della schiena, tra la vertebra D1 e la vertebra D12 e può irradiarsi anche lungo le costole ed il torace. Le cause della dorsalgia possono essere sia di natura muscolo scheletrica (fratture, cedimenti, artrosi, scoliosi, malattie reumatologiche etc) che derivanti da patologie legate ad organi interni.

I rimedi ariano a seconda della genesi che ha determinato la patologia. In caso di frattura l’immobilizzazione è d’obbligo, mentre per le patologie degenerative l’ossigeno-ozono infiltrativo arreca rapito beneficio.

LOMBALGIA

La lombalgia, è la prima causa di assenza da lavoro. Si presenta con un dolore che coinvolge i tratti lombare e sacrale della colonna vertebrale, in alcuni casi irradiandosi anche a glutei e gambe. Questa patologia molte volte si presenta in forma acuta, in genere risolvibile in poco tempo senza particolari interventi, ma se non trattata in modo corretto tende a svilupparsi in lombalgia cronica.

Tra le più frequenti cause della lombalgia vi sono i traumi,la sedentarietà, la debolezza muscolare, la scorretta postura e il sovrappeso.
Spesso la RMN rivela protrusioni o ernie discali ma, al contrario di quanto temuto l’indicazione sovente non è chirurgica. Circa l’86% dei casi vengono risolti brillantemente con le infiltrazioni di ossigeno-ozono.

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH