CORONAVIRUS #51 Io mi vaccino.

Gioie e dolori dei social. Tutti parlano di tutto, spesso senza sapere nulla dell’argomento trattato. Finché si tratta di calcio poco male, fanno pochi danni. Il guaio è che anche il sig. Mario esprime opinioni e dubbi in campo infettivologico e questo danni ne fa, eccome. Leggo menti fragili esprimere pareri sul vaccino anti-COVID come se parlassero dell’annoso tema: “ma la chiara nella carbonara ci va o no?!

Vitamina D nella prevenzione e nel trattamento del COVID-19: nuove evidenze.

Dall’inizio della pandemia alcuni scienziati hanno sottolineato il ruolo fondamentale svolto dalla vitamina D nell’infezione COVID-19. Per questo motivo, insieme a numerosi studiosi, ho sottoscritto il seguente documento inviato alle Istituzioni del mondo scientifico di cui riporto i tratti più salienti a beneficio di tutti:

“…ci permettiamo di richiamare l’attenzione delle Istituzioni, del mondo scientifico e dell’opinione pubblica su un aspetto,

La Sindrome clinica post CoViD-19

Maurizio Maggiorotti(*), Claudio Tavera (**)

In questo momento lo sforzo degli scienziati di tutto il mondo è giustamente rivolto a prevenire l’infezione da SARS-CoV-2 e a curare la CoViD-19, una pandemia che sta colpendo duramente tutti gli abitanti del pianeta.

Fortunatamente il 40% delle persone infette non sviluppa sintomi e del 60% che si ammala,

CORONAVIRUS – Mascherine protettive, sì, no, forse.

La confusione regna sovrana anche su un argomento banale quanto una mascherina protettiva.
Colpa del celeberrimo “uno vale uno” il web trasuda di fesserie sul tema. Le persone sono disorientate e mettono in atto comportamenti stupidi e pericolosi.
È nato il movimento complottaro-noMask animato dal movimento complottaro-noVax…
Il problema è che esistono anche sparuti laureati in medicina che sostengono tesi complottare e a-scentifiche per le quali non avrebbero passato un esame.

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH