Sindrome del tunnel carpale: come riconoscerla

La Sindrome del tunnel carpale è una patologia della mano causata dalla compressione del nervo mediano, ovvero il nervo che percorre il nostro braccio, attraversa il polso e si estende fino alle prime 3 dita della mano.

È una delle patologie più comuni della mano e, se non trattata, può diventare molto invalidante: causa infatti fastidiosi formicolii notturni, debolezza nell’arto e una sensazione dolorosa che interessa soprattutto le prime 3 dita. Tutti questi sintomi, nel tempo, tendono a peggiorare fino a compromettere anche le più comuni azioni quotidiane.

 

Chi è più colpito dalla Sindrome del tunnel carpale

La sindrome è più comune nelle donne, soprattutto di età compresa tra i 20-40 anni.

I lavori che richiedono un uso ripetitivo delle mani possono contribuire all’insorgere del tunnel carpale, inoltre anche i traumi possono avere un ruolo nell’insorgere della malattia.

 

È davvero tunnel carpale? I sintomi da tenere d’occhio

 

Formicolio notturno e intorpidimento

Spesso riguardano le prime 3 dita della mano, ma la sensazione può estendersi anche al polso e al braccio fino a diventare costante.

 

Debolezza

Può diventare sempre più difficile maneggiare oggetti e svolgere azioni comuni come afferrare il volante, scrivere e tenere in mano un libro.

 

Dolore

Si concentra soprattutto sulle prime 3 dita della mano, ma può estendersi anche al polso e al braccio. Può diventare forte al punto da interferire con il riposo notturno.

 

Come si diagnostica la Sindrome del tunnel carpale

In genere è sufficiente un esame anamnestico unitamente a quello obiettivo durante il quale si osservano mano e polso, si verifica la sensibilità di entrambi, si valuta la presenza di intorpidimento e si controlla se è presente un’atrofia del muscolo alla base del pollice, il muscolo tenar.

Necessario integrare con un esame elettromiografico.

 

L’intervento chirurgico è necessario?

La soluzione chirurgica è senza dubbio la più efficace. L’intervento si svolge in anestesia locale e dura solo pochi minuti: consiste in un’incisione di 2-3 cm con la quale si va a liberare il nervo mediano.

La ferita, opportunamente suturata, guarirà del tutto in 10-12 giorni. Il recupero completo delle funzioni della mano può richiedere tra i 2 e i 3 mesi.

Sospetti di soffrire di tunnel carpale?

Richiedi subito un appuntamento

Una visita approfondita ci aiuterà a comprendere meglio la tua sintomatologia e a indirizzarti verso un percorso di cura efficace.

Condividi questo articolo
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter