COLONNA VERTEBRALE

Patologie della colonna vertebrale

Cervicalgia e Cervicobrachialgia

La cervicalgia si presenta con un dolore continuo, che può durare anche mesi o anni, a livello del rachide cervicale. In alcuni casi si presentano sintomi secondari come tensione e affaticamento muscolare, intorpidimento e formicolio localizzato, debolezza del braccio e della mano. Le cause della cervicalgia possono essere numerose: postura scorretta, sport di potenza, sedentarietà e artrosi. 

La cervicobrachialgia, invece, si presenta con un dolore che ha origine dal collo e si estende fino alle dita delle mani attraverso i nervi del plesso brachiale che collegano il midollo spinale al braccio. La causa è sempre data dall’interessamento di una radice nervosa.

La terapia dipende dalla causa responsabile della patologia e può comprendere l’uso di un collare cervicale, fisioterapia, farmaci e in alcuni casi intervento chirurgico. Quasi in tutti i casi la terapia con ossigeno-ozono infiltrativo dà ottimi risultati in breve tempo.

Dorsalgia

La dorsalgia si manifesta attraverso un dolore nel tratto centrale della schiena, tra la vertebra D1 e la vertebra D12 e può irradiarsi anche lungo le costole e il torace. Le cause della dorsalgia possono essere sia di natura muscolo scheletrica (fratture, cedimenti, artrosi, scoliosi, malattie reumatologiche ecc.) che derivano da patologie legate a organi interni, in modo particolare dello stomaco. 

I rimedi variano a seconda della genesi che ha determinato la patologia. In caso di frattura l’immobilizzazione è d’obbligo, mentre per le patologie degenerative l’ossigeno-ozono infiltrativo arreca rapido beneficio.

Lombalgia

La lombalgia è la prima causa di assenza da lavoro nel mondo e il primo motivo di visita ortopedica. Si presenta con un dolore che coinvolge i tratti lombare-sacrale della colonna vertebrale, in alcuni casi irradiandosi anche a glutei e gambe

Questa patologia molte volte si presenta in forma acuta, in genere risolvibile in poco tempo senza particolari interventi, ma se non trattata in modo corretto tende a trasformarsi in lombalgia cronica

Tra le più frequenti cause della lombalgia vi sono la sedentarietà, la scorretta postura, il sovrappeso e i traumi. Spesso la risonanza magnetica rivela protrusioni o ernie discali ma, al contrario di quanto temuto, spesso l’intervento chirurgico non è necessario. Circa l’85% dei casi vengono risolti brillantemente con le infiltrazioni di ossigeno-ozono.

Cifoplastica percutanea per frattura vertebrale

Quando avviene una frattura vertebrale osteoporotica o traumatica che non interessa la radice nervosa, si può usare una tecnica mininvasiva per stabilizzare la vertebra, togliere il dolore al paziente, evitare l’uso del busto e restituirlo immediatamente a una vita normale. L’intervento, in caso di corpo vertebrale fratturato viene eseguito in anestesia locale. Ha una durata inferiore ai 30 minuti ed è indolore. Il giorno seguente il paziente può lasciare il ricovero e tornare al proprio domicilio. La fisioterapia non è necessaria.

Spondilartrosi Lombare e Cervicale

Ernia Discale

La Scoliosi

Hai un problema alla colonna vertebrale?
Prenota il tuo appuntamento

    Con la compilazione del presente modulo autorizzo, ai sensi e per gli effetti degli artt. 13 e 23 del D.Lgs. n.196/2003 e successive modifiche ed integrazioni del D.Lgs 101/2018 (adeguamento al regolamento UE 2016/679 – GDPR), il Dottor Maurizio Maggiorotti, al trattamento dei dati personali forniti, per le finalità gestionali necessarie alla ricezione e lavorazione della suddetta richiesta.